Basso elettrico Fender Jazz bass del 1974

Project Details

CLIENT

DATE

IN

SKILLS

LINK

PROJECT DESCRIPTION

Questo strumento, reduce probabilmente da un alluvione o un ambiente molto umido, presentava sul manico il distaccamento nonché il ritiro del binding crepato in vari punti.

I tasti erano consumati e mossi, il legno odorava di muffa, inoltre il colore dello stesso dava l’idea di una “mummia”. (foto 3510, 3511)

Per quanto riguarda il corpo, probabilmente in un tentativo di restauro era stato ridipinto di un sunburst inesistente.

Occorreva quindi riverniciarlo di colore nero, poiché era la sua tinta originale.

Per fare questa prima operazione bisognava rimuovere il battipenna, cosa difficile da effettuarsi svitando con un semplice cacciavite le vitine poiché erano spanate in condizioni pietose.

È stato quindi necessario trapanare la testa delle viti per poter togliere il battipenna che fortunatamente era intero, tranne che una piccolissima crepa e successivamente togliere la rimanenza delle viti con delle pinzette.

Mentre svolgevamo il lavoro di sverniciatura del corpo, sul manico si è reso necessario intervenire in tale modo:

 

 

Lo strumento ormai verniciato di colore nero con vernice nitrocellulosa veniva rimontato ripulito in tutte le sue parti, compresa l’elettronica e reso funzionante. (foto 3559, 3563, 3566)