Basso elettrico Fender Jazz natural del 1978

Project Details

CLIENT

DATE

IN

SKILLS

LINK

PROJECT DESCRIPTION

Il manico di questo strumento presentava un difetto dato dalla curvatura anomala corrispondente tra il quarto e il nono tasto, cosa che giŕ probabilmente risaliva al periodo di costruzione. Infatti lo strumento non č stato quasi mai usato, poiché impossibile da regolarsi tramite il truss rod.
Durante il percorso della sua vita, nei tentativi di ottimizzare l’action qualcuno in passato ha agito tramite il notolino posto sulla paletta che forzando ha spaccato il legno sottostante il primo inserto di abalone, non riuscendo comunque a risolvere il problema.
L’unica alternativa era quella di riaddrizzare il manico a caldo, ma per fare questo occorreva togliere il binding che, essendo in celluloide, con il calore si sarebbe rovinato. Anche per quanto riguarda i tasti, abbiamo dovuto rimuoverli poiché a lavoro ultimato avremmo dovuto comunque rettificare leggermente eventuali imperfezioni della tastiera.

Occorreva rimuovere anche la vernice sia davanti che dietro il manico, per poter permettere ai vapori di penetrare nelle fibre del legno.
Dopo l’operazione di raddrizzamento e riscaldamento del manico occorreva anche risanare la rottura sotto il nut; abbiamo quindi provveduto a rimuovere l’inserto.

Per essere sicuri che l’operazione di raddrizzamento fosse uniforme e durevole nel tempo abbiamo sottoposto il manico così com’'era (smontato) sotto la tensione delle corde per un periodo in modo tale da poter correggere eventualmente la curvatura nel punto in cui difettava.

Quest’operazione di ritocco in seguito non č stata necessaria poiché il manico rispondeva bene per cui era possibile proseguire nei lavori.
Ottimizzazione della linearitŕ della tastiera. Rinserimento del blocco in abalone, ritastatura e rimontaggio del suo binding, che in un primo momento era stato rimosso con moltissima cura permettendo cosě di conservarlo integro.

Non rimaneva che riverniciare il manico raccordando la vernice del colore con la paletta che aveva ormai assunto un aspetto vintage.
Abbiamo infine rimontato lo strumento che finalmente poteva suonare mantenendo un action perfetta e dava la possibilitŕ di poter essere regolato in base alle necessitŕ del cliente.