Sitar Indiano

Project Details

CLIENT

DATE

IN

SKILLS

LINK

PROJECT DESCRIPTION

Lo strumento in questione è un bellissimo Sitar Indiano reduce da una caduta. La boccia che costituisce la cassa di risonanza non è nient’altro che una zucca svuotata e incollata al manico di mogano all’interno scavato. È uno strumento molto complesso e delicato per cui la riparazione richiedeva molta attenzione nel maneggiarlo onde evitare eventuali rotture dei numerosi piroli che tirano le varie corde nonché ponticelli vari.

Lo spessore dei frammenti di zucca è di circa 3 mm, bisognava quindi ricomporre accuratamente il “puzzle” incollando con una speciale colla tutti i pezzi. Tale operazione richiedeva la ricostruzione progressiva della zucca poiché non era possibile riposizionare in una sola volta tutta la parte mancante.
Come si può notare nella foto i pezzi vengono incollati ai bordi e all'’interno viene applicata una tela sottilissima anch’'essa incollata al fine di ottenere una resistenza maggiore, senza nuocere alla risonanza.

Man mano che l’operazione proseguiva lo strumento riprendeva il suo aspetto nella forma originale.
Completata la chiusura rimanevano le varie screpolature di vernice ai bordi dei vari pezzi.
Durante l’operazione avevamo notato che tutta la zucca era stata ricoperta originariamente da uno strato di stucco per livellare le varie imperfezioni della stessa e poi verniciata di marrone.
Non rimaneva che riproporre lo stesso tipo di lavorazione in modo da ottenere un effetto finale che riportasse lo strumento al suo stato iniziale.